Festa dell'Unità Tedesca

Lunedì 3 ottobre ricorre il 32° anniversario della riunificazione tedesca, Giorno dell’Unità Tedesca (Tag der Deutschen Einheit). In Germania è un giorno festivo, il che significa che i negozi saranno chiusi e il prossimo fine settimana sarà un ponte "lungo" per molti lavoratori in tutta la Germania. Ecco cosa devi sapere sulla festa e su come verrà celebrata la Giornata della Riunificazione tedesca.  

Chi lavora il 3 ottobre?  Quasi tutti i negozi,  supermercati e  attività commerciali rimarranno chiusi questo Lunedì. Fanno eccezione distributori di benzina, farmacie e panifici. La maggior parte dei dipendenti degli uffici pubblici e privati, comprese le banche e gli uffici postali, potranno anche restare a casa. Fanno eccezione il settore pubblico (medico, trasporti pubblici, polizia e vigili del fuoco) e il settore della ristorazione. Anche i corrieri in Germania non effettueranno ritiri e consegna in quel giorno. Se quindi avete spedito dall'Italia no aspettatevi consegne, ne tantomeno i ritiri in caso di import verso l'Italia.

Perchè si festeggia? Questo giorno è la commemorazione della fine della DDR. Tuttavia, molti di noi sono ancora abituati ad associare la riunificazione tedesca alla caduta del muro di Berlino che avvenne invece il 9 novembre 1989. Ma perché la Giornata dell'Unione tedesca non coincide con questa data? Il 1990 è stato un anno complicato per la Germania e, quindi, per il suo primo ministro. Dopo la caduta del Muro, sono iniziati i complessi processi di unificazione nazionale dal punto di vista burocratico, politico ed economico. A tal fine Helmut Kohl presentò un programma in 10 punti e avviò una serie di incontri internazionali con i leader delle superpotenze dell'epoca, tra cui l'allora presidente dell'Unione Sovietica Mikhail Gorbaciov e il presidente degli Stati Uniti George Bush. La DDR esisteva ancora, nella forma di un apparato statale con i suoi ministri e  istituzioni, ma andava contro una realtà europea che non poteva conciliarsi con l'identità sovietica e la sua economia. Il primo ministro era Lothar de Maizière,  succeduto a Hans Modrow dopo soli quattro mesi in carica.

Il 3 agosto 1990 de Maizière apparve inaspettatamente nella ridente cittadina di Sankt Gilgen, sul lago di Wolfgang, in Austria, dove Helmut Kohl era in vacanza per alcuni giorni. Il motivo della visita era che l'urgente crisi economica nella Germania dell'Est era sull'orlo del collasso, nonostante il sostegno finanziario dell'Occidente. La sua proposta è di indire le elezioni per il 14 ottobre, mettendole nel previsto 2 dicembre. Kohl  in seguito ha detto che la proposta lo ha riempito di ottimismo e che la serata si è conclusa con brindisi e musica, con Krause che suonava il piano mentre i suoi colleghi cantavano.   A noi oggi sembrerebbe normale, perché siamo abituati a vedere la Germania come un unico Paese, ma all'epoca la vera questione era riunire le due nazioni e votare insieme. 

La soluzione è stata trovata nel corso di una difficile seduta della Camera del popolo della DDR il 23 agosto, quando è stato deciso lo scioglimento della Repubblica Democratica Tedesca,  e tutti gli enti locali che ne facevano parte incorporati nella Repubblica Tedesca nella prima utile a conclusione dei negoziati con le maggiori potenze della parte vincitrice e con i ministri degli esteri dei paesi dell'OSCE. Quella data è il 3 ottobre.

Quindi, se oggi state aspettando la consegna o il ritiro di un pacco, saprete il motivo per cui oggi i corrieri non lavoreranno.