Spedizione con contrassegno

Il contrassegno è una tra le modalità di pagamento più conosciute nel mondo delle spedizioni. Con questo sistema il destinatario paga la merce spedita soltanto dopo averla ricevuta dal corriere espresso. Negli ultimi anni la spedizione con contrassegno viene scelta di meno perché risulta costosa e scomoda. SpedireAdesso effettua spedizioni con contrassegno soltanto per i clienti locali.

Spedizione con contrassegno: come funziona

Il contrassegno è un’opzione di pagamento che viene messa a disposizione di tutti i corrieri italiani e internazionali, oltre che da Poste Italiane. Come abbiamo già detto, il contrassegno permette a chi riceve la merce di pagarla soltanto dopo averla ricevuta dallo spedizioniere. Questa soluzione risulta comoda, ad esempio, per chi acquista merci da rivenditori che non conosce e dei quali si fida poco. Ci sono due modalità per pagare una spedizione in contrassegno: attraverso i contanti o tramite assegno. Quest'ultima a sua volta può essere tramite c assegno bancario non trasferibile oppure assegno circolare. La spedizione con contrassegno consente al destinatario di rifiutare la merce e inviare il pacco indietro al mittente.

Come tutti i sistemi di pagamento, anche il contrassegno ha dei punti di forza e degli svantaggi. Il principale vantaggio del contrassegno è per il destinatario, che può scegliere fino all’ultimo se rifiutare la spedizione o accettarla. In caso di rifiuto, il pacco tornerà indietro e il costo per la nuova consegna sarà totalmente a carico del mittente. Tra gli svantaggi del contrassegno c’è il fatto che non tutti i corrieri espresso accettano gli assegni di conto corrente, preferendo i classici assegni circolari. Inoltre, in caso di pagamento in contanti i corrieri impiegano circa 30 giorni per versare la somma dovuta al mittente. Ultimamente, molti corrieri sono dotati anche di POS portatile ed è possibile quindi pagare alla consegna tramite carta di credito o bancomat.

Quando viene generata l'etichetta di spedizione in contrassegno, quest'ultima sarà differente da una normale etichetta di spedizione e potrebbe essere composta da più fogli. Questo varia in base al corriere utilizzato. Accertarsi sempre che i dati inseriti per il contrassegno siano corretti.

Come spedire in contrassegno:

Per spedire in contrassegno è necessario specificarlo in fase di ordine, indicando la cifra che dovrà pagare il destinatario, e se tale cifra dovrò comprendere sia i costi di spedizione che quelli del contrassegno. Molti corrieri offrono la possibilità di scegliere il metodo di pagamento del destinatario. Ad esempio in contanti (quindi anche con POS) oppure tramite assegno. 

  1. Calcola costi di spedizione e contrassegno
  2. effettua l'ordine di spedizione in contrassegno
  3. Inserisci la cifra da incassare dal destinatario
  4. Consegna il pacco al corriere espresso
  5. Attendi la conferma di consegna ed incasso

In genere la cifra riscossa dal corriere viene consegnata al mittente tramite bonifico bancario.

Quanto costa il contrassegno?

Per usufruire del contrassegno il destinatario deve versare una somma aggiuntiva oltre al costo della spedizione. In genere il costo in più da affrontare per il contrassegno varia tra i 10 e i 20 euro. Un altro aspetto da considerare è che in caso di pacco non accettato, questo costo non verrà risarcito dal corriere espresso.

Come detto, SpedireAdesso.com non accetta i pagamenti in contrassegno, se non per i clienti locali che si trovano vicini alla nostra sede in Sicilia. A tutti gli altri clienti consigliamo la possibilità di pagare in tutta sicurezza le spedizioni, con i consueti metodi di pagamento: PayPal, carta di credito, Google Pay e altri.

Salvatore C. Parlacino

Nato a Catania, classe ‘77, appartenete alla generazione X che ha vissuto il passaggio dall’analogico al digitale, prende la Maturità Scientifica nel lontano 1996 presso il Liceo Scientifico V...