0958 997230     info@spedireadesso.com

  Categoria: Notizie flash  

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
quarto stato 1 maggio

Domani sarà il 1 maggio, festa dei lavoratori. Questa ricorrenza è una boccata di ossigeno, un lungo weekend di riposo per chi in questi mesi non ha mai staccato con il lavoro. Ma, allo stesso tempo, lascia un po’ di amaro in bocca ai tanti disoccupati in cerca di una nuova dimensione lavorativa. Per non “tradire” lo spirito della festività, SpedireAdesso.com si fermerà insieme ai corrieri espresso europei, tranne quelli del Regno Unito!

La festa del 1 maggio nel 2015 assume significati assai diversi rispetto al passato. Nata come ricorrenza per onorare i diritti acquisiti nel lavoro grazie agli sforzi dei movimenti sindacali, oggi rischia di essere una sorta di contraddizione. Anzi, una vera e propria beffa per le tante persone costrette a rimanere a casa perché un lavoro non ce l’hanno.

SpedireAdesso.com conosce bene le difficoltà nel mondo lavorativo agli albori del terzo millennio. Tra i nostri clienti, infatti, spiccano tanti papà che lavorano all’estero. E tanti figli che, per lenire il senso di tristezza, spediscono ai loro padri piccoli regali insieme agli oggetti d’uso quotidiano. Attraverso il nostro lavoro, poi, siamo testimoni diretti della cosiddetta “fuga di cervelli”. Cioè della partenza di migliaia di giovani laureati in cerca di fortuna e maggiori riconoscimenti in altri Paesi europei, in primis la Germania. A loro, per conto dei familiari, spediamo quotidianamente decine di pacchi...

 

Ogni giorno, insomma, ci imbattiamo nelle difficoltà di un’Italia che ancora stenta a ripartire. Anche se abbiamo notato dei piccoli segni di ripresa, che ci fanno sperare in un domani migliore.

Dopo qualche amara riflessione, veniamo alle “informazioni di servizio”. All’inizio di questo post abbiamo detto che SpedireAdesso.com chiuderà i battenti il 1 maggio. Anche tutti i corrieri espresso che operano in Europa non svolgeranno il loro consueto servizio di consegna pacchi. Tranne che in Gran Bretagna: lì la festa dei lavoratori si festeggia il 4 maggio. Quindi venerdì gli inglesi lavoreranno, per poi riposarsi il lunedì successivo. Del resto, parliamo di un Paese che per “distinguersi” dal resto del mondo guida a sinistra. C’è da sorprendersi?

 

SpedireAdesso s.r.l.s

certificato SSL spedireadesso

certificato AICEL sonosicuro negozio 2218