0958 997230     info@spedireadesso.com

  Categoria: Come fare a...  

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
viaggiare in sicurezza fase 3 l

Dal 3 Giugno l’Italia è entrata ufficialmente nella Fase 3. Potremo viaggiare, ma dove e quali misure ci permetteranno di farlo in sicurezza?  

Cercheremo di spiegarvi come e dove potremo di nuovo andare in vista della graduale uscita dall’emergenza sanitaria, fornendovi qualche consiglio e soluzione efficace per ricominciare a farlo nel modo più sicuro.  



Sebbene i Governi mondiali, chi più chi meno, stiano allentando le restrizioni, l’emergenza non è ancora stata sconfitta. Il Coronavirus continua a circolare, anche se in maniera più lieve, e continueremo a trovarci in questa situazione almeno fino a quando non avremo a disposizione un vaccino.  

Tornare a viaggiare per molti significa riabbracciare la propria famiglia, per altri concedersi quel meritato periodo di relax, di cui si ha ancora più bisogno dopo i difficili mesi trascorsi. E possiamo farlo, ma ricordandoci che anche una piccola leggerezza, potrebbe metterci a rischio.

Allora come fare a viaggiare in sicurezza?

Viaggiare in sicurezza grazie a SpedireAdesso.com

Indice dei contenutinascondi
Gli aeroporti, le stazioni ferroviarie e tutti i sistemi di trasporto principali stanno adoperando l’impiego di strumentazioni specifiche per l’igienizzazione ciclica di mezzi e aree.

Tuttavia, come ormai sappiamo bene, gli assembramenti, seppur controllati, possono aumentare il livello di rischio contagio. Una valigia, un sedile, un pavimento, possono essere veicoli di proliferazione per il Covid-19, soprattutto in luoghi si controllati, ma comunque costantemente affollati da gente proveniente da ogni dove.  

Cosa fare allora? Come sempre, il nostro consiglio è quello di utilizzare tutti gli strumenti a disposizione a nostro vantaggio. Guanti, mascherine, igienizzante e assoluta attenzione alle regole igieniche. Ma non solo. Quando parliamo di strumenti, ci riferiamo in particolare alle vaste possibilità che la tecnologia e le grandi aziende ci mettono a disposizione per fare ciò che possiamo limitando al minimo il rischio di contrarre il virus.  

Se aveste la possibilità di viaggiare evitando stazionamenti inutili nelle zone più affollate, risparmiando  per di più anche soldi e fatica, non lo fareste? La possibilità ce l’avete tutti e si chiama SpedireAdesso.com.  

Avvalendosi dei nostri servizi per spedire web con corriere potrete organizzare il vostro viaggio lasciando a noi il compito di trasportare le vostre valigie al luogo di destinazione, sia alla partenza che al ritorno. In questo modo eviterete file ai terminals per l’imbarco delle valigie e il loro recupero  all’arrivo.  

Portare con sé le valigie significherebbe per voi stazionare in luoghi di assembramento per almeno 3-4 ore. Bel rischio.  

Organizzando invece una spedizione valigie online con SpedireAdesso.com, ordinereste da casa l’invio dei bagagli e aspettereste il ritiro del corriere in un luogo sicuro, il proprio domicilio, quindi limitando il contatto con una sola persona, che peraltro verrà adottando tutte le misure igieniche.   

Potrete quindi recarvi in aeroporto e imbarcarvi saltando file e assembramenti per i bagagli. Bella differenza in termini di sicurezza! Se ci aggiungete pure un risparmio di denaro (le nostre tariffe sono piu vantaggiose delle salate tasse aeroportuali sui bagagli) e di sforzi (trascinarsi dietro le valigie per tutto il viaggio non è certo una passeggiata), avete di fronte la formula perfetta per viaggiare in sicurezza durante la fase 3 risparmiando tempo, fatica e denaro!

Vediamo adesso, invece, dove e come si potrà viaggiare.

 

Fase 3: apertura delle frontiere regionali ed estere

La Fase 3, rispetto alle altre 2, sembra infondere maggiore speranza verso il ritorno alla normalità. Si potrà viaggiare senza, però, dimenticare che ci troviamo ancora in una condizione mondiale di emergenza sanitaria.


Viaggiare in Italia

Viaggiare si, ma rispettando alcune determinate regole. Questo il must del Governo italiano, che dal 3 Giugno ha aperto i confini regionali ed esteri, consentendo a tutti di spostarsi con mezzi privati e pubblici ma a patto che si rispettino sempre le regole descritte nell'ultimo Dpcm firmato da Conte: incontri solo con congiunti, no assembramenti, rispetto delle distanze di sicurezza sia nei mezzi pubblici che privati e utilizzo dei dispositivi igienici. Pena multe salatissime.  


Viaggiare in Europa

Situazione un po’ diversa per la questione estero. Se l’Italia, in previsione anche di incentivare la ripartenza del settore turistico, ha aperto le frontiere a tutti gli stati esteri, lo stesso non è stato fatto dagli altri stati nei nostri confronti. L’ancora aperto dibattito tra Italia e Austria ne è l’esempio. Quest’ultima, infatti, ha aperto i confini verso molti stati ad eccezione dell’Italia, considerata da tutto il mondo come un focolaio ancora attivo, e quindi pericoloso.  

Altri stati invece permettono l’ingresso agli stranieri, ma solo con obbligo di un periodo di quarantena. È questo il caso del Regno Unito, che prevede per i cittadini italiani che hanno intenzione di recarsi in Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord e Scozia, l’obbligo di 14 giorni di quarantena i quali, se non scontati, comporteranno sanzioni fino a £1000.

In conclusione, il nostro consiglio finale è quello di tornare gradualmente alla normalità cercando di non farci prendere troppo dalla voglia di libertà, continuando a tenere alta la guardia e attuare ogni misura utile a proteggerci, come viaggiare scegliendo di spedire valigie piuttosto che imbarcarle.

SpedireAdesso s.r.l.s

certificato SSL spedireadesso

certificato AICEL sonosicuro negozio 2218

logo FEDESPEDI