0958 997230     info@spedireadesso.com

  • Sei qui:   
  • Blog
  • Notizie flash
  • 21 Novembre, anniversario dell’accordo di Dayton
  Categoria: Notizie flash  

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
accordo dayton L

Oggi è una data importante per i Balcani e l’Europa in generale. Proprio il 21 novembre del 1995, infatti, nella base militare di Dayton (negli Stati Uniti) vennero firmati gli accordi che misero fine alla guerra in Bosnia ed Erzegovina. Se oggi possiamo spedire in Croazia e viaggiare senza rischi in questo splendido scorcio di Europa, lo dobbiamo anche a tale storico incontro tra i rappresentati di Stati che si combatterono per molti anni.

Cosa era successo nei Balcani?

Indice dei contenuti[nascondi]
Per meglio comprendere l’importanza degli accordi di Dayton, e il ruolo cruciale che ebbero per ristabilire la pace nell’Europa balcanica, bisogna inquadrare il periodo storico dei primi anni ’90.
Dopo la morte del maresciallo Tito, dittatore che guidò la Jugoslavia fino al 1980, questo Stato letteralmente implose a causa delle tensioni tra diverse etnie: slovena, croata, bosniaca solo per citare le principali.
A partire dal 1991, e per tutto il decennio successivo, il nazionalismo fu tristemente protagonista e indusse le repubbliche che costituivano l’ex Jugoslavia a rivendicare la loro identità. Tutto ciò, inevitabilmente, sfociò nella guerra del Balcani.

Gli accordi di Dayton

In particolare, gli accordi di Dayton misero fine alla guerra nei territori di Bosnia ed Erzegovina, la quale causò un numero impressionante di vittime e alcuni avvenimenti che passarono tristemente alla storia. Tra queste spicca l’assedio alla città di Sarajevo: il più lungo della storia moderna, poiché durò circa 4 anni e causò la morte di oltre 12 mila persone.
Gli incontri a Dayton iniziarono il primo giorno di novembre e durarono ben 21 giorni: al tavolo dei negoziati si sedettero Slobodan Milošević, allora presidente della Serbia, Franjo Tuđman in qualità di rappresentante croato e il presidente della Bosnia-Erzegovina Alija Izetbegović.
Gli accordi sancirono anche l’intangibilità delle frontiere dei vari Stati interessati, il passaggio della Slavona Orientale alla Croazia e il riconoscimento di due entità all’interno della Bosnia-Erzegovina: la Federazione croato-musulmana e la Repubblica Srpska.

La Croazia oggi

A distanza di 23 anni dagli accordi di Dayton, i Balcani sono tornati a essere un territorio di pacifica convivenza. Quasi quotidianamente abbiamo dei clienti che hanno bisogno di spedire dalla Croazia all’Italia pacchi contenenti diverse merci: segno che dopo anni di orrori umani, anche lì è tornata la normalità.

SpedireAdesso s.r.l.s

certificato SSL spedireadesso

certificato AICEL sonosicuro negozio 2218