0958 997230     info@spedireadesso.com

  • Sei qui:   
  • Blog
  • Notizie flash
  • Sempre più gli italiani all'estero, il rapporto 2018 della Fondazione Migrantes
  Categoria: Notizie flash  

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
italiani in fuga L

Il quadro che emerge dalle recentissime statistiche pubblicate nelle scorse settimane è davvero molto molto scoraggiante: la corsa degli italiani all’estero sembra non riuscire a trovare una battuta d’arresto. La notizia che l’Italia si stia riprendendo dalla crisi economica, anche se per poco, illuso noi italiani che questo flusso unidirezionale potesse finalmente rallentare. E invece pare sia proprio il contrario. Secondo l’ultimo rapporto della Fondazione Migrantes che monitora il flusso migratorio italiano, il numero di italiani che abbandona l’Italia continua a crescere esponenzialmente anno dopo anno, superando addirittura quota 5 milioni. Dal 2006 ad oggi la percentuale di emigrati è cresciuta ben oltre il 50% e pare non ci siano ancora le condizioni necessarie per mettere un freno a questo fenomeno.

Italiani in fuga: flusso over 50 in crescita

Indice dei contenuti[nascondi]
A rendere la situazione ancora più preoccupante sono le caratteristiche evidenziate del target dei “fuggitivi”. Se per un periodo ci si è dispiaciuti che fossero i diamanti grezzi della società italiana a scappare all’estero subito dopo il diploma o la laurea, in cerca di un lavoro soddisfacente e, di conseguenza, nella speranza di dare inizio ad una carriera lavorativa che permetta di condurre una vita dignitosa e gratificante, le recenti indagini fanno emergere dati ancora più angoscianti. Pare, infatti, siano gli over 50 ad incrementare il flusso migratorio italiano, costretti da una situazione politica e sociale che non gli lascia altra via. Troppo vecchi per ambire a un nuovo contratto lavorativo a tempo indeterminato, troppo giovani per andare in pensione, questi nuovi protagonisti dell’emigrazione italiana non vedono altra soluzione se non quella di andare via.


50enni vittime della crisi che hanno perso il lavoro e che devono, in qualche modo, riuscire a trovare un’occupazione che soddisfi le esigenze personali e della famiglia. Si, già, della famiglia. Perché le statistiche rivelano che si tratta per la maggior parte di genitori che hanno a carico consorte e figli, i quali, se non immediatamente, ben presto si accingono a seguire il migrante verso il nuovo loco. E’ così che in un circolo vizioso inevitabile ogni giorno l’Italia perde un pezzo di sé. In questo quadro generale poco confortante per le sorti del nostro Paese, c’è anche una terza componente da non sottovalutare, la quale, sebbene presente in quantità minori, necessita comunque una considerazione. Si tratta della volontà di perlustrare nuove mete, di confrontarsi culturalmente con ideologie, stili di vita, trend differenti dal nostro. Oltre alle grandi menti e ai padri di famiglia con le spalle al muro, c’è una classe di giovani e meno giovani che decide di andare via dall’Italia anche se non costretti da ragioni prettamente socio economiche, ma per quell’intraprendente volontà di scoprire mondi diversi e confrontarsi con essi.

Italiani in fuga: ma dove?

Ma quali sono le mete estere verso le quali i migranti italiani trovano riparo? Anche in questo caso le statistiche ci vengono in aiuto. Nel 2017 pare sia la Germania a detenere il record di destinazione europea scelta dagli italiani in fuga con ben oltre 20.000 accolti. Seguono Regno Unito, dove vi è la più grande comunità di italiani all'estero, e Francia rispettivamente con 18.517 e 12.870 italiani trasferitisi.  A seguire in ordine decrescente per quantità di italiani che vi si sono trasferiti ci sono: Spagna, Belgio, Irlanda, Austria, Paesi Bassi e Portogallo. Riguardo alle mete Extra Cee, invece, gli italiani preferiscono la Svizzera, con quasi 12.000 arrivi. A seguire Brasile, Stati Uniti, Argentina e infine Australia.

Residenti italiani all’estero

Da dove fuggono gli italiani però è a dirlo l’AIRE, il registro degli italiani residenti all’estero, che censisce gli italiani verificando la città di provenienza. La classifica dell’Aire, aggiornata al 1° Gennaio 2018 conferma che passano gli anni ma è sempre il sud a far soffrire di più i cittadini italiani. Con quasi il 15% degli oltre 5 milioni di italiani all’estero la Sicilia si pone al primo posto per luogo da cui provengono gli italiani che si trasferiscono fuori dall’Italia. Sono ben 755.947 i siciliani fuggiti dall’isola verso l’estero in cerca di una sistemazione migliore. Segue la Campania con 495.890 e, inaspettatamente, la Lombardia, con ben 473.022 italiani in fuga.
E questi sono solo dati ottenuti statisticamente sulla base delle registrazioni all’AIRE, quindi che non riescono a fornire uno scenario completo della situazione perché bisogna ricordare che una buona parte di italiani che abbandonano l’Italia non si registrano immediatamente all’anagrafe straniera.

Conseguenze della fuga degli italiani all'estero

Lo scenario, a dir poco disastroso, non lascia prevedere buoni propositi per il destino di un Paese ormai alla deriva in cui le eccellenze made in Italy, per far emergere il proprio valore e mostrare le grandi competenze possedute, DEVONO necessariamente recarsi altrove perché la patria non è in grado di garantirgli alcuna possibilità di crescita professionale.
Quello che possiamo fare noi di SpedireAdesso.com, inermi sotto molti punti di vista, è offrire una mano d’aiuto a tutti gli italiani che si ritrovano nella difficile fase di abbandono della propria terra aiutandoli nell’organizzazione del trasferimento e permanenza nel nuovo Paese europeo attraverso i nostri servizi di spedizione in Europa rapidi, veloci ed economici, utili per ogni tipo di esigenza di trasporto merci.
Con la speranza, però, di poter molto presto accompagnare questi “uomini coraggiosi” nel viaggio di ritorno verso la propria casa, in un tempo molto vicino in cui le condizioni sociali, politiche ed economiche del Bel Paese saranno finalmente favorevoli per il recupero di tutti i cittadini scappati.

 



SpedireAdesso s.r.l.s

certificato SSL spedireadesso

certificato AICEL sonosicuro negozio 2218