0958 997230     info@spedireadesso.com

- Categoria: Comunicati -
pray for paris

In merito a quanto accaduto a Parigi nella serata di venerdì 13 Novembre, lo staff di SpedireAdesso.com si stringe al dolore dei francesi e del mondo intero esprimendo orrore e sgomento per il tragico evento. Nonostante appaia incredibile come ancora nel 2015 giovani innocenti civili possano morire per colpa del fanatismo religioso che acceca i popoli, bisogna prendere coscienza della triste verità che imbatte sul mondo occidentale.

Oggi il triste annuncio delle autorità politiche conferma che l'attentato terroristico avvenuto in Francia è stato rivendicato dal gruppo islamico noto come ISIS, come vendetta per l'uccisione del boia Jihadi John avvenuta per opera degli americani. I molteplici attentati sono stati operati da circa una decina di terroristi, giovani uomini e donne, che hanno sferrato diversi colpi. Precisamente tre esplosioni in corrispondenza dello stadio e ulteriori sei sparatorie in diversi luoghi di Parigi, tra cui la più grave quella avvenuta al teatro Bataclan, in cui sono rimaste uccise 93 persone e moltissime altre ferite. 

 

 

Misure di controllo pacchi più rigide

A causa dei recenti avvenimenti di terrorismo, sia la politica italiana che quella degli altri paesi europei hanno attuato fin da subito misure di controllo anti terrorismo ancora più rigide al fine di assicurare l’incolumità dei propri cittadini, prevenendo ulteriori possibili attacchi terroristici. Ciò significa che anche i controlli delle spedizioni saranno ancora più rigidi e minuziosi. Invitiamo pertanto i nostri clienti a fare attenzione ed a rispettare le regole di spedizione così da poter semplificare il duro lavoro di chi ogni giorno si impegna al massimo per proteggerci e rendere le nostre vite sicure.

Possibili ritardi nelle spedizioni

In questo clima di dolore e allarmismo, inoltre, intendiamo informare i nostri clienti che le spedizioni all’estero potrebbero subire dei ritardi, soprattutto in Francia, Inghilterra, Spagna e Germania, dovuti appunto alle manovre di controllo attuate dai rispettivi stati per prevenire ulteriori attacchi terroristici.
Esprimiamo ancora una volta cordoglio per le vittime degli attentati di Parigi e totale solidarietà al popolo francese.

Cronologia attentati avvenuti in Francia il 13 Novembre 2015

Il primo colpo sferrato dall'ISIS nello stato francese è avvenuto poco dopo le ore 21.00 in prossimità dello stadio in cui stava avendo luogo la partita di Francia assistita da diverse cariche politiche, tra cui Hollande. Nella prima aggressione è stato dichiarato un solo morto, due se si tiene conto dell'attentatore. L'evento non è stato subito dichiarato per non alimentare il terrore e la partita ha proseguito fino alla sua conclusione. Alle 21:25 il secondo attacco nei pressi di Rue Bichat. Una Seat Leon carica di terroristi che inneggiavano la Siria si è scaraventata tra la folla colpendo i civili con fucili e mitragliatrici. Questo secondo attacco ha causato circa 13 morti e numerosi feriti. Solo 5 minuti dopo, il terzo attacco. Un'altra esplosione vicino allo Stade de France. Per fortuna l'attentatore non è riuscito a svolgere correttamente il suo compito e non ci sono stati morti. Neanche 2 minuti di distanza dal terzo, ecco che i terroristi attaccano nuovamente. Questa volta in Rue de la Fontaine au Roi. Qui i morti sono 3 ma, ancora una volta, tanti i feriti. Poi gli ultimi due, i più drammatici, tra le 21:40 e le 21:48. I terroristi attaccano il Bataclan, teatro francese in cui si stava svolgendo, come da programma, un concerto rock della band statunitense Eagles of Death. Fulici, bombe e cinture esplosive. Tanto panico tra gli spettatori. Tre gli attentatori. Oltre 90 i morti. Con quest'ultimo attacco i terroristi concludono il loro programma. Gli attentati hanno tutti avuto luogo in prossimità di luoghi pubblici: lo stadio, il teatro, i ristoranti e i pub. Tutti luoghi strategici in cui questi uomini senza umanità erano certi di aver potuto nuocere ad altri esseri umani, di impaurirli, di terrorizzarli e togliergli quello che di più unico possedessero. La loro vita. Un'atroce avvenimento che lascia tutti nello sgomento, senza parole ma con la speranza che un giorno Dio possa dare giustizia per tutto quello che è successo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
SpedireAdesso s.r.l.s

certificato-SSL-spedireadesso